Epifania – Epiphany


45 maria 4 e20e6fcf37257ae223d77221d066210a_medium

from Nativity, by Catherine Hardwicke

Nessun post per Natale: è grave. E’ grave perché segno di qualcosa che manca.
In questo contesto, l’Epifania è l’ultima possibiltà e mi ci aggrappo.
E’ stato il 2012 a distrarmi: un anno da cancellare e passato tra malattie, morti, un lavoro sempre più pesante e precario eccetera.
2012: l’anno in cui è nata Judy Barton, un eteronimo, solo un eteronimo, una donna di cui ancora non so se dire bene o male.
2012: un anno iniziato proprio in gennaio, subito dopo l’Epifania, e trascorso con questo insopportabile groppo allo stomaco.
No, non è la fede in te che mi manca, Signore. Mi manca l’evidenza della tua signoria su di me, anzi, nemmeno: mi manca l’accettazione di tale signoria.
Il mio cuore resta così separato dalla mia ragione e navigo a vuoto.
Mi hai fatta libera ed io uso regolarmente questa libertà contro di te, ossia contro di me: perché il mio bene sei tu, quel “tu” entrato nella nostra carne attraverso una Donna e manifestato subito a tutto il mondo. Ai Re Magi. Attraverso i Re Magi.
Dopo un anno così, nella consapevolezza che il mutare del calendario non è che una convenzione e che il 2013 non potrà essere diverso dal 2012, che ti posso chiedere?
Se lo merito, prendimi e portami in Paradiso. Ti prego.

Madreperla iridata sovrasta
desolati silenzi contratti.
La pianura gelata mi specchia;
senza gioia è la neve sull’erba

Sbricciolati bilanci e contesti
privi d’ogni importanza, disfatti
si ripiegano, inutili e ghiaccio.
Di un’immensa stanchezza lo sguardo

So che vieni comunque e che resti
delicata e discreta presenza.
Se vuoi, prendimi adesso, ti rendo
la mia libertà: fanne sostanza

Epiphany

No posts for Christmas: it is quite a serious thing. It’s a serious thing because it’s sign of something missing.
In this context, the Epiphany is the last chance, so I cling to it.
It was the past year to distract me: an year to delete and passed between diseases, deaths, work increasingly heavy and precarious and so on.
2012: the year in which Judy Barton was born. Judy Barton, a heteronym of mine. Is Judy Barton good or bad? I don’t know.
2012: a year just started in January, just after the Epiphany, and spent with this unbearable lump in my stomach.
No, it is not the faith in you that I miss, Lord. I miss the highlight of your lordship over me, nay, not even: I am still in the acceptance of this sovereignty.
So, my heart is separated from my reason and I sail without goal.
You made me free and I regularly use this freedom against you, that is against me: for I know that you are my good; you, that “you” who came in our flesh through a Woman and immediately was showed and gived to the whole world. To the Magi. To the world through the Magi.
After such a year and in the knowledge that the changing of the calendar is only a convention, thus the 2013 will not be different from the past year, what can I ask to you?
This: if I deserve it, take me and bring me to the Heaven. Please.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s